Alessia D’Alessandro: l’ultima clamorosa bufala di Luigi Di Maio

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Alessia D’Alessandro, “l’economista strappata alla Merkel” non è economista né conosce la Merkel.

“La nostra non sarà una squadra di competenti ma di supercompetenti”, con queste parole Luigi Di Maio aveva presentato le candidature per le prossime elezioni politiche di Marzo. Quasi a voler nascondere il proprio esiguo CV (unica professione, stewart allo Stadio San Paolo di Napoli) il leader del movimento 5 stelle avrebbe selezionato una schiera di persone “altamente qualificate” fra i quali spiccherebbe anche Alessia D’Alessandro.

La macchina della propaganda del Movimento 5 stelle ha immediatamente descritto la ventottenne Alessia D’Alessandro, ex modella, come un’economista brillante, poliglotta, il classico cervello in fuga andata all’estero per cercare fortuna.



Vantando il merito di averla addirittura “strappata alla Merkel” la dottoressa D’Alessandro è stata proposta per concorrere nel collegio uninominale di Agropoli-Castellabate, in provincia di Salerno, contro il candidato del PD Franco Alfieri, avvocato e politico di lungo corso. 

E così, la carneade di manzoniana memoria viene glorificata dalla stampa nazionale come “la candidata strappata alla Merkel”.

 

d'alessandro M5S

d’alessandro M5S

Addirittura nel corso della trasmissione televisiva DiMartedì, un tronfio Luigi Di Maio ha glorificato D’Alessandro definendola “economista che ha lavorato con la Cdu della Merkel”.

Peccato che tutto questo si sia rivelato una grandissima bufala.



Tralasciando che Franco Alfieri, “l’amico di De Luca, quello delle fritture di pesce”, è uno stimato avvocato, dunque laureato in Giurisprudenza, stessa facoltà che Di Maio non è riuscito a terminare,

quello che ha destato maggiore interesse è la brillante e avvenente donna, “economista che lavora con la Merkel”.

Ma un curriculum così importante per una ex modella di ventotto anni non poteva che destare sospetti.

Talmente portentoso come CV da riempire intere pagine di giornali, persino del Corriere della Sera!

Il primo a sollevare qualche dubbio è stato il professore di economia Riccardo Puglisi che, rivolgendosi proprio al quotidiano nazionale mostra come la dottoressa D’Alessandro non sia affatto “un’economista”.

Anche la giornalista Jeanne Perego fa notare come la descrizione del CV della dottoressa D’Alessandro sia stata quantomeno gonfiata.

Davanti al dilagare di questa ennesima bufala, direttamente dalla Germania arriva una secca smentita: “La sua posizione è stata esagerata dal Movimento 5 stelle per fini elettorali”



Infatti, le proporzioni di questa bufala, messa in giro ad arte, hanno addirittura costretto l’organizzazione Wirtschaftsrat a smentire la ricostruzione della candidata M5S Alessia D’Alessandro: “Non ha contatti politici con Angela Merkel”

Abbiamo l’impressione che sia stata esagerata dal suo partito nei media italiani, dichiara la Wirtschaftsrat, che precisiamo non è un organo di partito ma un think tank economico vicino alla Cdu, “D’Alessandro ha lavorato come assistente alla Wirtschaftsrat sin dal primo aprile 2017, non è mai stata attiva in campi politicamente rilevanti e non ha contatti politici.”

Dunque Alessia D’Alessandro, “l’economista strappata alla Merkel” non è economista né conosce la Merkel.

Non ha mai fatto parte dello staff della Merkel, come lei stessa ha dovuto ammettere oggi ad una domanda precisa del Corriere della Sera, e lavorava come assistente al marketing di un’organizzazione imprenditoriale privata.

Non può di certo vantare di essere un’economista non avendo mai conseguito un dottorato di ricerca.

Insomma Alessia D’Alessandro si rivela l’ultima clamorosa bufala di Luigi Di Maio.





Daniele Cinà

Storyteller. Digital Strategist. Human. Ammiro la Comunità di Sant’Egidio.

Storie e segnalazioni, scrivere a danielecina1@gmail.com 

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Commenta questo articolo

Leave a Reply