Prima gli italiani: il governo ha escluso gli extracomunitari dalle agevolazioni per le famiglie numerose

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Ne hanno combinata un’altra delle loro. Il governo ha escluso gli extracomunitari dalle agevolazioni per le famiglie numerose.

Un emendamento leghista, sostenuto dal M5S, li esclude dagli sconti previsti dalla “carta della famiglia”. E tutto questo senza nemmeno un risparmio per lo Stato. Infatti, gli sconti sono offerti da privati ed enti che aderiscono volontariamente. Quindi, è proprio accanimento, cattiveria pura.
Per il solo gusto di escludere.
L’esaltazione del discrimine fine a se stesso.
Per loro esiste solo la famiglia bianca del Mulino Bianco. Tutte le altre devono soccombere. Danno fastidio.


Non devono più avere la mensa e i buoni libro per i bambini delle scuole, non devono più avere l’assistenza sanitaria, né l’alloggio, vengono sbattuti per strada, neonati compresi.

Poi si lamentanto che questa gente dorme in stazione.
Il loro modo di tutelare il popolo italiano è umiliare tutti gli altri. Togliergli tutto, con la speranza che si levino di mezzo. Che scompaiano dalla loro vista. Il nero, li disturba. E così, il Governo del cambiamento sta davvero cambiando i connotati al popolo italiano. Un popolo, una volta stimato e ammirato in tutto il mondo per la sua cultura e generosità, oggi ridotto ad un’accozzaglia di ignoranti schiumanti rabbia e frustrazione sui social contro chi non ha nemmeno gli occhi per piangere. Oggi, ci si accontenta di togliere qualcosa a chi ha già pochissimo, e si festeggia con un piatto di spaghetti imbrattato di sughi pronti.
È proprio vero, chi mangia male, pensa male.
Non so a voi, ma a me, tutto questo fa schifo. Compresi questi luridi spaghetti.

Daniele Cinà

Storyteller. Digital Strategist. Human. Ammiro la Comunità di Sant’Egidio.

Storie e segnalazioni, scrivere a danielecina1@gmail.com 

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Commenta questo articolo

Leave a Reply