Roma, colata di asfalto sui sampietrini all’Eur per la gara di Formula E

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Mentre le strade di Roma sono devastate dalle buche, nel quartire EUR avviati i lavori per asfaltare le strade di sampietrini di porfido in vista delle gare di Formula E di Aprile.

Residenti del quartiere EUR sul piede di guerra davanti a questa operazione di copertura con asfalto dei sampietrini. Ci si chiede se sia il caso di asfaltare il porfido mentre tutte le strade della Capitale sono ridotte a colabrodo. Aumentano infatti in modo esponenziale le cause al Comune di risarcimento per i danni provocati dalle buche. E le auto sono costrette a fare zigzag per evitare di piombare nelle buche disseminate nelle strade. Qualcuno addirittura ci pesca ormai!

Il disappunto dei residenti si placa moderatamente solo con le rassicurazioni del direttore dei lavori del Comune: l’asfalto verrà rimosso subito dopo la fine della gara di Formula E e a spese dell’organizzazione dell’evento sportivo”.

Dal Campidoglio le rassicurazioni ai cittadini: “Rimosso al termine della manifestazione”

Già ieri la neodeputata del PD Patrizia Prestipino però avanza il sospetto che quell’asfalto possa rimanere anche dopo lo svolgimento della gara. Resta, di sicuro, il disagio per i cittadini del quartiere che si vedono sottratti numerosi posti per il parcheggio e la bellezza della pavimentazione in porfido, chissà fino a quando.

Anche Fabio Rampelli, capogruppo FdI alla Camera dei deputati, scende in campo contro la colata di asfalto sui sampietrini dell’Eur. “Presenterò un’interrogazione urgente a Franceschini e una richiesta di immediato ripristino del selciato tradizionale a spese degli organizzatori o della sindaca Raggi” chiosa stizzito il deputato.




A nulla dunque sono valse le rassicurazioni dell’assessore allo Sport Daniele Frongia a placare la polemica politica che ne è sorta. “Le gettate di cemento poggiano su un apposito letto di sabbia: quando l’asfalto sarà rimosso, queste non avranno alcun impatto sui sampietrini che quindi, entro il 22 aprile, torneranno ripuliti e come prima”. 

Ma fra i cittadini, i dubbi sul futuro dei tanto amati sanpietrini di porfido restano. 

Voi che ne pensate?

Storyteller. Digital Strategist. Human. Ammiro la Comunità di Sant’Egidio.

Storie e segnalazioni, scrivere a danielecina1@gmail.com 

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Commenta questo articolo

Leave a Reply