Cuba ha un nuovo Presidente e non è un Castro

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Dopo 59 anni di governo da parte di Fidel Castro prima e Raùl Castro poi, Cuba ha nominato Presidente Miguel Díaz-Canel. È stato eletto con i voti di 603 dei 604 deputati del Parlamento dell’Avana.

Sebbene sconosciuto al di fuori di Cuba, Díaz-Canel è ben noto all’interno del regime dopo aver passato anni nelle file del Partito Comunista, conquistando la fiducia della famiglia Castro.

Rivolgendosi alla folla, Díaz-Canel ha promesso di combattere contro qualsiasi tentativo di sovversione da parte delle forze capitaliste, di difendere il regime stabilito dai suoi predecessori e di continuare a “perfezionare” il modello socialista che ha ereditato.

“La rivoluzione continua”, ha detto.

Díaz-Canel ha usato gran parte del suo discorso  per lodare i fratelli Castro, concentrandosi su Raúl,  seduto in prima fila a guardare e annuire.



 

Matteo Mainetti

Studente di Giurisprudenza. Mi interesso di politica e di tutto ciò che le gravita intorno.

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Commenta questo articolo

Leave a Reply