Annullata ufficialmente la sanzione alla Professoressa di Palermo Rosa Maria Dall’Aria

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

La notizia diramata poche ore fa. “L’atto sarà annullato”: con queste precise parole Salvatore Giuliano, sottosegretario di Stato per il M5S al Ministero Istruzione, Università e Ricerca, ha comunicato con un post su Facebook la decisione ufficiale di annullare il provvedimento che era stato emesso contro la professoressa Rosa Maria Dell’Aria e che prevedeva la sospensione dal lavoro e il dimezzamento dello stipendio per 15 giorni.

La sanzione, oggi annullata, era stata emessa per non aver sorvegliato sugli studenti, mentre accostavano il decreto sicurezza di Salvini alle leggi razziali.

“Abbiamo individuato la soluzione per chiudere la vicenda senza presentare il ricorso al Tribunale di Palermo: una dichiarazione di illegittimità della sanzione che fa venir meno gli effetti giuridici della sanzione stessa”. Lo affermano gli avvocati Fabrizio La Rosa e Alessandro Luna, legali della docente Rosa Maria Dell’Aria dopo l’incontro con i dirigenti del Miur. “Per i dettagli e la definizione formale – aggiungono – ci incontreremo nei prossimi giorni per la formulazione del documento”.

È stato l’Ufficio scolastico provinciale di Palermo in seguito a questo episodio ad aver accusato la professoressa Rosa Maria Dall’Aria di non aver vigilato sul lavoro dei suoi alunni e a stabilire la sospendere dell’insegnate per 15 giorni. In questo lasso di tempo la docente ha percepito solo metà dello stipendio.

Nei giorni scorsi la docente aveva chiesto un provvedimento in cui si dichiarasse la sua estraneità alle colpe: “La sanzione inflittami – ha detto – è ingiusta e non accetterò un atto di clemenza”.

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Commenta questo articolo

Leave a Reply