Richiesta di rinvio a giudizio per il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque (M5S)

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Turbativa d’asta, turbata libertà nella scelta del contraente, falso, abuso d’ufficio, rivelazione di segreto d’ufficio e omissione di atti d’ufficio. Questi i capi d’accusa contestati al sindaco di Bagheria Patrizio Cinque del Movimento 5 Stelle.

Il procuratore di Termini Imerese Ambrogio Cartosio e il sostituto Giovanni Antoci hanno emesso una richiesta di rinvio a giudizio per il sindaco del Movimento 5 Stelle di Bagheria, Patrizio Cinque, ed altre 24 persone indagate.

“Non posso che esprimere e manifestare tutta la mia fiducia nella magistratura, e rimango sereno perché fermamente convinto della mia innocenza”, ha commentato il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque.

Il giudice Claudio Emanuele Bencivinni ha fissato il processo il 11 aprile 2018. Solo in quella data sarà possibile sapere se gli indagati verranno rinviati a giudizio o meno.






Redazione di Politica & Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Commenta questo articolo

Leave a Reply